aumenta il testo riduci il testo Bookmark and Share

Chi siamo


Futura Spa è la società costituita tra il raggruppamento di imprese che si sono aggiudicate la gara europea bandita nel 2004 dall'allora Ato 9 rifiuti per la realizzazione e la gestione dell'impianto di selezione e compostaggio delle Strillaie previsto nel piano provinciale dei rifiuti di Grosseto.

La compagine sociale

Futura Spa è una società il cui capitale sociale è ad oggi detenuto da S.T.A. spa (39,97% delle azioni), SEI TOSCANA S.r.l. (20% delle azioni) S.I.T. Società Igiene Territorio SpA (20% delle azioni), Daneco Impianti SpA (20% delle azioni) e Ccc-Consorzio Cooperativo Costruzioni  che ha lo 0,033 % delle quote societarie.

 

Il Consiglio di amministrazione è presieduto da Maurizio Scalabrin, ed è composto da Luca Galimberti che è anche amministratore delegato di Futura, Carlo Bonelli,Gianpiero mazzoni, Giuseppe Pinto, Egidio Panfili, Nicola Colucci, Riccardo Ferrari.

La mission

Futura Spa ha realizzato e gestisce, a tariffa concordata con l'Ato 9 (adesso divenuto per effetto della Legge regionale 61/2007, Ato Sud Toscana), l'impianto che ha sede alla Strillaie, nella frazione di Marina del comune di Grosseto.
L'impianto opera il trattamento meccanico -biologico di rifiuti urbani residui (RUI)  con produzione di combustibile da rifiuto (Css) e frazione organica stabilizzata (FOS)  e il compostaggio per la produzione di compost di qualità (ACM) da FORSU (frazione organica rifiuti solidi urbani) e verde da raccolta differenziata (RV).

Quindi un impianto previsto negli atti di pianificazione provinciale per la gestione dei rifiuti divenuto poi parte integrante del piano straordinario dell'Ato Sud Toscana.

L'impianto delle Strillaie rappresenta, insieme alla piattaforma per la selezione della raccolta differenziata multimateriale della Ecolat, il sistema industriale per il recupero di materia nella Provincia di Grosseto e, dal punto di vista della sua capacità di integrazione, potrà essere funzionale all'impianto di recupero energetico di Scarlino Energia spa presente a Scarlino, anche se fuori dalla pianificazione d'ambito.
Il progetto è dunque funzionale al sistema di gestione integrato dei rifiuti dell'Ato sud-Toscana che comprende le Province di Grosseto, Arezzo e Siena e rappresenta un anello fondamentale di questo sistema.

La politica ambientale

Futura opera in un settore che necessita di una particolre sensibilità ai criteri di qualità e di salvaguardia dell'ambiente. la particolare attività svolta da Futura SpA richiede il continuo miglioramento delle prestazioni dei propri processi produttivi nell'ottica di mantenere i più alti standard qualitativi a garanzia sia delle proprie prestazioni aziendali che della sicurezza ambientale. La Direzione ritiene che l'implementazione di un sistema di gestione per la Qualità e l'ambiente sia un passo fondamentale e di prioritaria importanza e ha individuato nell norme UNI EN ISO 9001:2008 e UNI EN ISO 14001:2004 gli strumenti sulla cui base è documentato, attuato, mantenuto attivo e migliorato in continuo il Sistema di Gestione Integrato.

FUTURA ho ottenuto le certificazioni ISO 9001 e ISO 14001 il 2 settembre 2015.