aumenta il testo riduci il testo Bookmark and Share

Struttura di Servizio

La reception è perimetrata da ampie vetrate, tutte realizzate in alluminio elettrocolorato a taglio termico, che si affacciano sul parcheggio interno e sulle aree verdi limitrofe alla zona uffici.

Importante appare la scelta del vetro di facciata che dovrà essere del tipo riflettente verde, a doppia camera a bassa emissività con spessori 5-12-4 contenendo in questo modo la trasmissione luminosa al 23%, l’assorbimento energetico al 52%, il fattore solare al 27%.

Al fine di poter poi di evitare un eccessivo soleggiamento della vetrata è stato predisposto un porticato anche sul lato sud arretrando la vetrata stessa: questo permette una protezione della zona ingresso in caso di pioggia oltre a ridurre l’irraggiamento solare sulla vetrata riducendo il riscaldamento solare .

Al piano terra è poi presente anche una zona che può essere destinata a sevizi ad uffici limitrofa all’ingresso alla sala riunioni.

La sala riunioni è posta in coda all’edificio servizi, si affaccia con ampie vetrate su tre lati, sul parco verde a sud e su un giardino interno a est, al fine di proteggere le vetrate dall’irraggiamento solare Impianto di Ambito per il trattamento fisico e biologico di rifiuti indifferenziati e compostaggio di qualità, Le Strillaie, Grosseto. Documento R01 - Pagina 49 di 115 e permettere in ogni caso la vista sul verde circostante si è creato un porticato perimetrale sui lati esterni.

La presenza del porticato permette l’accesso alla sala anche direttamente dall’esterno e permette un valido risparmio energetico in particolare nelle stagioni intermedie e estive assicurando una funzionale ventilazione. La progettazione energeticamente consapevole delle finestrature e delle loro protezioni, sia al piano terra nella zona uffici che nella sala riunioni, che al piano primo, ha portato i vantaggi indicati:

- provvedere ad avere un elevato rapporto visivo verso l'esterno con piacere e benessere percettivo
- provvedere ad utilizzare la luce solare naturale per le maggiori ore possibili con il maggiore piacere e benessere percettivo
- fruitivo, creando un maggiore benessere visivo - provvedere ad avere un illuminazione naturale consapevole con le esigenze lavorative
- provvedere ad avere una maggiore protezione agli agenti climatici avversi, precipitazioni atmosferiche, vento, ecc.
- provvedere ad avere un maggiore filtro ai rumori e ai suoni provenienti dall'esterno, benessere acustico
- provvedere ad avere una maggiore schermatura verso i flussi climatici estivi e invernali, benessere termico.Il piano primo destinato ad ospitare gli uffici direttivi dell’impianto di trattamento rifiuti, è raggiungibile dal piano terra con un ascensore e una scala posizionati centralmente all’edificio.

L’edificio ha struttura portante progettata con travi e pilastri in calcestruzzo armato, il vano scala e ascensore posti centralmente funzionano da nucleo controventante e saranno realizzati in calcestruzzo armato, i solai sono del tipo a lastra alleggeriti in calcestruzzo.

Le murature perimetrali, al fine di garantire un buon contenimento energetico e una bassa trasmissione dei rumori esterni, sono del tipo a cassa vuota di 35 cm di spessore complessivo, realizzate con una muratura intonacata in doppio uni di spessore 12 cm sull’esterno, intercapedine con isolamento di 5 cm con pannelli in lana minerale o sughero batentati , muratura interna in forati di 12 cm. La copertura, del tipo a falde, sarà realizzata con pannelli di solaio al fine di creare un intercapedine isolata tra il solaio di sottotetto e il solaio di copertura.

Sul solaio di copertura saranno posizionati dei pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria e utilizzabile anche per il riscaldamento degli uffici nelle stagioni intermedie.

Le pavimentazioni interne della palazzina saranno realizzate in gres porcellanato antiscivolo negli spogliatoi e nella sala per le maestranze, in gres porcellanato liscio opaco con formati 30 per 30 cm negli uffici e sala riunioni. Le divisorie interne tra gli uffici al piano primo saranno realizzate con Impianto di Ambito per il trattamento fisico e biologico di rifiuti indifferenziati e compostaggio di qualità, Le Strillaie, Grosseto. Documento R01 - Pagina 50 di 115 pareti in cartongesso con doppia lastra, maggiormente funzionali per esigenze d’ufficio, a pavimento tra il piano terra e il piano primo sarà posto un isolamento acustico a pannelli.

I serramenti degli uffici posti al piano primo saranno in alluminio elettrocolorato con vetro camera come prima descritto, con apertura ad anta ribalta a vasistras al fine di permettere una ventilazione naturale anche in ore di non utilizzo dell’ufficio.

L’edificio sarà dotato di impianto di riscaldamento e raffrescamento con l’utilizzo di pompa di calore con sonde geotermiche, i ricambi d’aria minimi garantiti saranno di 30 mc/hr per persona, la progettazione degli impianti farà riferimento alla Norma UNI 10339, sui requisiti dell’aria di immissione.

Il corridoio posto al piano primo sarà controsoffittato ad una quota inferiore al fine di permettere il passaggio delle reti impiantistiche e poter agevolmente essere distribuite nei singoli uffici. Per evitare che il contributo positivo dell’apporto solare possa essere parzialmente vanificato saranno posti all’interno degli ambienti dei sensori termostatici che garantiranno il necessario apporto di calore o fotocellule che permettono di escludere l’impianto di illuminazione artificiale quando l’illuminamento naturale è tale da garantire un benessere ottico-luminoso.

Nel bilancio energetico dell’edificio sevizi giocano un ruolo determinante i seguenti fattori presi in considerazione:

- orientamento delle facciate - localizzazione geografica dell'edificio
- andamento stagionale delle condizioni meteorologiche
- irraggiamento solare medio stagionale - proprietà termiche delle parti finestrate
- proprietà termiche delle parti opache di chiusura
- i livelli prestazionali attesi di illuminamento e benessere igrotermico
- le modalità di funzionamento degli impianti di riscaldamento e condizionamentoe illuminazione naturale
- il contributo energetico di fonti di calore presenti all'interno dell'edificio come ad esempio apparecchiature elettroniche.

La soluzione di layout individuata, unitamente alla tipologia costruttiva dei fabbricati, consente la realizzazione e l’utilizzo del sistema per moduli funzionali indipendenti.