aumenta il testo riduci il testo Bookmark and Share
  • Home
  • » News
  • » Scambi di rifiuti tra gli ambiti La giunta decide in caso d’inerzia
9 novembre 2018

Scambi di rifiuti tra gli ambiti La giunta decide in caso d’inerzia

La Nazione - RESTANO inalterate le convezioni interambito, ma la Giunta regionale potrà intervenire se le Autorità di ambito restano inerti o se le disposizioni non vengono pienamente attuate. La commissione ambiente della Regione in sostanza ‘prende la via di mezzo' in materia di gestione dei flussi dei rifiuti, che, in caso non possano essere smaltiti all'interno del proprio Ato, saranno dirottati su un altro dei tre presenti in Toscana. La questione era nata nel luglio scorso, di fronte all'insufficienza e non autonomia degli impianti di Ato Centro: cosicché la Regione aveva pensato di poter sopperire alla mancanza gestendo d'imperio i flussi fra gli ambiti. Cosa che aveva fatto insorgere Ato Toscana Sud, anche perché la proposta di legge prevedeva la determinazione anche delle tariffe da parte della giunta regionale. Ebbene la commissione Ambiente, presieduta da Stefano Baccelli (Pd), ha dato il via libera ad una nuova proposta di legge, emendata, che passerà all'esame dell'aula: restano inalterate le convenzioni interambito, con la verifica e il monitoraggio affidata al neo Comitato regionale di coordinamento, cui partecipano i direttori dei tre Ato. La Regione però potrà sostituirsi in caso di inerzia delle autorità.