aumenta il testo riduci il testo Bookmark and Share
  • Home
  • » News
  • » Sos alghe in laguna 310 tonnellate raccolte e portate in Umbria
13 settembre 2018

Sos alghe in laguna 310 tonnellate raccolte e portate in Umbria

 

La quantità ancora da recuperare ammonta al doppio

Il Comune paga a Sei 100mila euro per lo smaltimento

Il Tirreno -Nella laguna di Orbetello si continuano a raccogliere alghe. Fino al 31 agosto sono state circa 310 le tonnellate di alghe che sono state prelevate, trasportate e recuperate negli impianti. Nel 2017 la quantità era di circa 340 tonnellate, complessivamente. La stima delle alghe che dovranno essere portate via dalla laguna è di circa 650 tonnellate. Una quantità decisamente inferiore rispetto alla gestione commissariale quando la quantità oscillava fra le 9mila e le 14mila tonnellate. Il Comune di Orbetello ha affidato a Sei Toscana il trasporto e lo smaltimento delle alghe della laguna per un importo di circa 100mila euro. «Si tratta - spiegano da Sei Toscana - di un servizio opzionale a costo variabile. Il costo varia in base al quantitativo, e quindi anche al relativo numero di trasporti in impianto, delle alghe raccolte secondo un tabellario di prezzi prestabilito e al costo di ingresso del rifiuto negli impianti di recupero». L'accordo di gestione della laguna affidato alla Regione Toscana in virtù di un accordo sottoscritto dai Comuni di Orbetello e Monte Argentario, fino al 2019, attribuisce al Comune di Orbetello alcuni compiti specifici dettagliatamente indicati dall'articolo 6 dell'accordo stesso tra i quali quello di «impegnarsi a gestire la fase di trasporto e smaltimento finale delle alghe raccolte nell'ambito del servizio di gestione del sistema integrato della laguna di Orbetello». Le alghe vengono trasportate in diversi impianti di recupero specializzati, alcuni dei quali in Umbria. «Non c'è un unico impianto di recupero prestabilito - aggiunge l'azienda dei rifiuti - anche perché il rifiuto non è di facile trattamento. Le alghe vengono tramutate in compost (logicamente, vista la loro peculiarità, le alghe rappresentano una parte minimale per quantitativo di compost prodotto. Per intendersi: su 1 kg di compost prodotto da rifiuti, la percentuale composta dalle alghe è al massimo del 3-4%)». Sulle imbarcazioni raccogli-alghe è stato installato un impianto gps per il monitoraggio sia in tempo reale che storico della raccolte alghe. Il servizio è stato affidato lo scorso anno alla Net Sistemi Integrati di Riccardo Modesti.