aumenta il testo riduci il testo Bookmark and Share
  • Home
  • » News
  • » Festambiente, 30 anni e voglia di fare Il futuro migliore parte anche da qui Progetti, dibattiti e una mission: «La politica capisca l’ecologia»
8 agosto 2018

Festambiente, 30 anni e voglia di fare Il futuro migliore parte anche da qui Progetti, dibattiti e una mission: «La politica capisca l’ecologia»

La Nazione - RACCONTARE un ambientalismo diverso festeggiando i 30 anni del festival. Con questi presupposti, si apre la 30esima edizione di Festambiente, l'evento dedicato all'ecologia, organizzato da Legambiente. Saranno dieci giorni intensi, all'insegna della buona musica, del buon cibo, passando dal cinema alla politica, dal teatro alla lettura, senza dimenticare il filo conduttore dell'ambientalismo. La manifestazione si aprirà venerdì alle 18.30, alle porte del Parco della Maremma, con il taglio del nastro per mano del presidente nazionale di Legambiente, Stefano Ciafani, alla presenza del sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e delle autorità. Saranno aperti gli stand e i padiglioni della cittadella ecologica di Legambiente, per poi lasciare spazio al concerto della Bandabardò. Un ricco programma di concerti è previsto per l'intera Kermesse: saranno ospiti Mario Biondi, gli Stadio, Piero Pelù e i Bandidos, i Modena City Ramblers, Cristiano De André, Goran Bregovic e la Wedding Funeral Band, Roberto Vecchioni, Premiata Forneria Marconi e Alborosie. «Trent'anni rappresentano un traguardo di grande rilievo - ha commentato Angelo Gentili, il coordinatore nazionale di Festambiente -. La scommessa di quest'anno è convincere i decisori politici dell'importanza dell'ecologia, come asse portante. La festa è un piccolo gioiello realizzato da tante persone che danno il loro contributo». Il cibo biologico e di qualità saranno protagonisti con degustazioni di prodotti tipici, mostre mercato e un padiglione interamente dedicato al cibo italiano. Saranno affrontate le tematiche dell'economia circolare, della conservazione della natura, la mobilità sostenibile, l'innovazione tecnologica, le energie rinnovabili e l'ecoturismo. Non mancherà, infine, il Clorofilla Festival, che da appuntamento ogni sera alle 21, con documentari e corti a tema ambientale. «I 30 anni di Festambiente - ha commentato il vicesindaco, Luca Agresti - sono stati presi a cuore dagli organizzatori. Di questo, rendiamo merito a Festambiente che ha creduto in una sfida ambiziosa, una sfida che anche quest'anno il comune ha voluto sostenere e condividere. Auguro che quest'anno passi un messaggio importante da parte delle istituzioni».